Cari lettori,

Avrete anche voi seguito attraverso le ultime cronache televisive, il dramma della baby prostituzione, e noi del centro Siloe non abbiamo potuto fare a meno di interrogarci su queste vicende…

A breve uscirà un articolo sul blog dove affronteremo queste tematiche,ma nel frattempo ci piacerebbe conoscere la vostra opinione,cosa pensate riguardo la baby prostituzione,se avete dubbi o domande da sottoporci. Saremo lieti di rispondere e condividere le vostre riflessioni..

A presto…

La felicità non è una stazione di arrivo, ma un modo di viaggiare. (Runbeck)

Cari lettori,questo mese il tema che vogliamo presentarvi è la nascita della coppia e scrivendo ci siamo resi conto che possiamo trovare definizioni che la descrivano,possiamo spiegare cosa la renda più o meno funzionale,quale sia il modo più efficace per impostare una relazione,ma non riusciamo a verbalizzare quella chimica,la scintilla, l’attrazione (chiamatela come più vi piace), che si avverte anche solo in uno sguardo scambiato tra due innamorati.

Possiamo attribuire la causa di tutto ciò all’attrazione fisica,agli ormoni che indirizzano l’interesse verso una determinata persona piuttosto che un’altra, ma in qualunque caso è solo quando si apre il cuore per accogliere l’altro che si può parlare di innamoramento.

Dopo la fase iniziale dell’innamoramento, quando il sentimento evolve in “amore”, che la relazione è stabile, comincia il “fidanzamento”. Oggi questo termine viene usato per indicare lo stato di due persone che non sono ancora sposate ma che non sono più semplici innamorati. E’ durante questa fase, sancita per esempio dalla presentazione alla famiglia o dallo scambio delle fedine (tipico della nostra cultura), che l’uno si fa dono all’altro,valutandolo e custodendolo. Dunque, perchè l’innamoramento maturi,bisogna accettare di essere un dono e manifestare tutto il proprio sé.

“Quando ci si fidanza,prende corpo un sogno meraviglioso, ma anche la realtà del “vivere insieme”. Non è ancora una vita completa, perchè i due trascorrono insieme solo alcuni frammenti di esperienza, però è accostando l’uno all’altro questi frammenti che ci si può fare un’idea della realtà esistenziale dell’altro.” (cit. “Pianeta amore” G. Avanti)

Condividete con noi qualche aspetto che ritenete significativo della vostra esperienza di innamoramento o di fidanzamento, o più semplicemente il vostro pensiero a riguardo, siamo lieti di offrire l’area commenti del nostro blog come spazio per il confronto.

Risorsa famiglia

Vogliamo iniziare questa nostra rubrica con un tema che ci distingue in modo particolare, la famiglia.

Certo dire “famiglia”  è troppo generico e si potrebbero affrontare numerosi argomenti a tal proposito, e noi lo faremo … più in là.

Oggi vogliamo iniziare spiegando cos’è  la famiglia.

Il dizionario della lingua italiana la definisce come “nucleo fondamentale della società umana costituita da genitori e figli”, noi potremmo aggiungere: sistema socio-culturale aperto e in continua trasformazione. Un primo cambiamento è la creazione di un terzo Sé, che supera l’Io e il Tu, e diventa Noi, quindi la formazione di una nuova coppia e conseguentemente la separazione dalla famiglia di origine. Anche durante la vita familiare le persone sono chiamate a mettersi in gioco ad esempio affrontando varie fasi, tra cui lo svincolo del figlio dalle cure genitoriali o il pensionamento, durante il quale la coppia deve imparare a conoscersi nuovamente.

Ogni appartenente a questo nucleo, in ogni fase, è impegnato ad affrontare più compiti di sviluppo,  solo la soluzione di questi compiti consente il passaggio alla fase successiva.

Nel tempo c’è stata un’evoluzione della famiglia così come delle sue funzioni. Nel passato si distingueva per il numero dei suoi componenti, molto maggiore rispetto ad oggi, riuniva in sé ogni sorta di mansioni: economiche, educative e religiose.

Oggi la sua struttura è cambiata anche a causa del passaggio da una civiltà di tipo rurale ad una di tipo industriale. I membri della famiglia esercitano mestieri specializzati per cui non è più essa stessa a costituire la fonte di reddito, il numero dei componenti diminuisce così come le funzioni, che oggi vengono affidate a terzi. L’educazione e l’istruzione vengono demandate esclusivamente allo Stato, anche se la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo (ONU) designa la famiglia come la prima educatrice dei figli in ogni età. Non dimentichiamo come è proprio questa piccola comunità ad essere una risorsa per la società, in quanto responsabile della formazione di personalità stabili.

La famiglia deve offrire un clima affettivo conveniente, per permettere la personalizzazione dei suoi membri, e garantire lo sviluppo dei genitori e del bambino, il quale in essa svolge il suo “apprendistato della vita”. Tutto ciò è importante per costruire delle relazioni solide, soprattutto oggi dove è sempre più facile perdersi nella massa.

Un anno dopo…

Cari lettori,

sabato 20 Aprile 2013 il Centro Sìloe ha festeggiato il suo primo anno di attività e ora il suo blog si rinnova!

Vogliamo inaugurare una sezione all’interno di questa piattaforma con cui poter fare prevenzione, e informarvi meglio, circa le problematiche e i disagi che il nostro Consultorio si impegna ad affrontare.

Vi parleremo di difficoltà relazionali che possono insorgere nei diversi contesti di vita quotidiana,dei disagi giovanili ma anche di cosa vuol dire essere una coppia,una famiglia, e di tanti altri argomenti.

L’appuntamento sarà ogni mese qui, sul nostro blog.

Vi aspettiamo numerosi!

Si ricomincia…

Dopo l’estate, il Centro Siloe riapre e riorganizza tutte le sue attività.

A seguito del successo del primo ciclo di incontri del corso post parto NeoMamme Serene, il centro sta già raccogliendo le adesioni per il secondo turno.L’obiettivo del corso, completamente gratuito, è quello di proporre una ginnastica dolce per aiutare la donna a tornare tonica e a recuperare il suo equilibrio psico-fisico dopo un momento speciale quanto delicato che è la nascita di un figlio.

Il Corso Neo MammeSerene si propone anche di  facilitare un dialogo con le altre coppie che possa permettere un confronto. Questo per aiutarle a superare quelle che sono le difficoltà quotidiane che, se affrontate nel modo giusto, rafforzeranno le relazioni familiari.

Inoltre il centro offre la possibilità di consultare specialisti quali Pediatri, Pedagogisti e Psicologi, per poter ricevere risposta ai vostri quesiti e sostegno per affrontare con tranquillità le sfide che vi attenderanno.

Voi mamme potrete inoltre usufruire, in modo del tutto gratuito, di competenti baby sitter che si occuperrano dei vostri piccoli all’interno del centro. Nel frattempo voi potrete rilassarvi in compagnia della Fisioterapista, creando sempre più un’atmosfera familiare che contribuisca al vostro benessere e alla vostra serenità.

Gli incontri inizieranno ad Ottobre, data ancora da definire, per la durata di 8 incontri.

Per chi volesse iscriversi può contattarci al numero 0736 254459 o al 389 0060021. Il centro è apero il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 16:00 alle 18:00.