La felicità non è una stazione di arrivo, ma un modo di viaggiare. (Runbeck)

Cari lettori,questo mese il tema che vogliamo presentarvi è la nascita della coppia e scrivendo ci siamo resi conto che possiamo trovare definizioni che la descrivano,possiamo spiegare cosa la renda più o meno funzionale,quale sia il modo più efficace per impostare una relazione,ma non riusciamo a verbalizzare quella chimica,la scintilla, l’attrazione (chiamatela come più vi piace), che si avverte anche solo in uno sguardo scambiato tra due innamorati.

Possiamo attribuire la causa di tutto ciò all’attrazione fisica,agli ormoni che indirizzano l’interesse verso una determinata persona piuttosto che un’altra, ma in qualunque caso è solo quando si apre il cuore per accogliere l’altro che si può parlare di innamoramento.

Dopo la fase iniziale dell’innamoramento, quando il sentimento evolve in “amore”, che la relazione è stabile, comincia il “fidanzamento”. Oggi questo termine viene usato per indicare lo stato di due persone che non sono ancora sposate ma che non sono più semplici innamorati. E’ durante questa fase, sancita per esempio dalla presentazione alla famiglia o dallo scambio delle fedine (tipico della nostra cultura), che l’uno si fa dono all’altro,valutandolo e custodendolo. Dunque, perchè l’innamoramento maturi,bisogna accettare di essere un dono e manifestare tutto il proprio sé.

“Quando ci si fidanza,prende corpo un sogno meraviglioso, ma anche la realtà del “vivere insieme”. Non è ancora una vita completa, perchè i due trascorrono insieme solo alcuni frammenti di esperienza, però è accostando l’uno all’altro questi frammenti che ci si può fare un’idea della realtà esistenziale dell’altro.” (cit. “Pianeta amore” G. Avanti)

Condividete con noi qualche aspetto che ritenete significativo della vostra esperienza di innamoramento o di fidanzamento, o più semplicemente il vostro pensiero a riguardo, siamo lieti di offrire l’area commenti del nostro blog come spazio per il confronto.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>